martedì 4 ottobre 2016

Referendum Costituzionale


Ritengo che Zagrebelsky abbia completamente errato l'approccio al dibattito, limitandosi a criticare politicamente la riforma e non entrando nel merito giuridico della questione. Da lui mi sarei aspettato una ferma e puntuale critica alle norme e non alle decisioni politiche, alla legge elettorale, ecc...

Per anni tutti hanno sostenuto che il bicameralismo perfetto non funzionava e che non era più adatto al nostro periodo storico. Sentire ora che il sistema è perfetto così mi fa molto ridere.

La sostanza vera è che non ho ancora sentito, da chi sostiene il NO, un critica fondata e sensata alla riforma, scevera da qualsiasi contorno... Un puro e semplice "la riforma non va bene perché andava fatta così....".

Sicuramente l'unico vero errore è stata fornire un quesito referendario unico, perché, a quanto pare,  sull'abolizione del CNEL e sulla modifica del Titolo V sono quasi tutti d'accordo.


Valzer in Serra